In aumento le quotazioni dei formaggi, cereali in diminuzione

05/02/2024

Caseari: in aumento le quotazioni dei formaggi (Grana Padano e Monte Veronese) a causa della scarsa disponibilità soprattutto per i prodotti più stagionati, latte sia nazionale che estero in diminuzione. Anche le panne fanno registrare un calo dei prezzi dovuto sia alla minore disponibilità di latte sia alla congiuntura stagionale che comporta la produzione di latte più grasso.

Cereali: ritocco al ribasso per il grano panificabile nazionale e per le varie voci di quello estero. Anche tutte le voci del mais risultano in diminuzione a causa di un mercato che assorbe poco l'offerta e che quindi sta riportando i prezzi a livelli che non si vedevano dal 2017-2018. In ulteriore diminuzione le farine e i sottoprodotti di grano e mais. Il riso Vialone Nano continua a far registrare significativi aumenti di prezzo dovuti alla produzione limitata e ad una estate con clima non favorevole. Tra gli oli grezzi e raffinati, in particolare la soia, si registrano sensibili diminuzioni. Le quotazioni delle farine di estrazione risultano invece in aumento a causa dei problemi logistici dovuti alle tensioni internazionali. Tutte le voci delle erbe mediche sono in calo in attesa del nuovo raccolto dove si auspica un clima maggiormente piovoso. Farina di pesce e grasso suino ancora in diminuzione.